Creare un precedente vincente.

precedente vincente

Ok, abbiamo capito: se non riuscite a perdere peso è perché commettete sempre gli stessi errori. Per creare una svolta, dunque, non basta scegliere una nuova dieta, ci vuole proprio un’altra testa.

E il metodo vincente può essere quello di educare voi stessi coi fatti, anziché con le parole. Quindi, se uno dei problemi era proprio quello di resistere alle tentazioni, c’è un piccolo trucco per imparare a farlo.

E’ un altro dono delle Dea Previsione. Consiste nel creare un precedente, da richiamare alla mente in aiuto, quando serve.

Ovviamente il precedente deve essere vincente.

Possiamo farlo alla prossima cena fuori in cui siate invitati. Preferibilmente dovrà essere una cena al ristorante, per non sentirvi intimoriti dal dover rifiutare pietanze offerte dagli amici, che vi invitano a casa loro.

Dunque, ecco il rito.

Un’ora prima di uscire, aggiungiete ai preparativi un piccola meditazione, con l’aiuto del Dio Raccoglimento. In un luogo calmo e silenzioso, dove potete essere soli, seduti, socchiudete gli occhi della testa e aprite quelli della mente.

Immaginatevi al ristorante, anche se non conoscete il posto, visualizzatevi seduti a tavola, con piatti, posate, bicchieri, i volti degli amici che vi aspettano… Bene, ora immaginate il menù.
No… i fritti proprio non li volete. Provate ad assaporare una fresca insalatina o delle ottime verdure grigliate… Mhh, che buone. Birra? No grazie, vi gonfia. Un bicchiere di vino sì. Lo terrete proprio davanti a noi, sorseggiandolo lentissimamente, per farlo arrivare fino al termine della serata. E poi? un piatto leggero, magari un pesce al forno o ciò che vi sembra più semplice e leggero.

Occhio a farlo bene, ne va del vostro orgoglio! Alla cena farete proprio tutto quello che avete pre-visto! E questo esercizio sarà una pietra miliare, un precedente da richiamare alla mente con orgoglio, che farà la differenza quando rischierete di cadere in tentazione!

Il rito si può ripetere pre-vedendo qualsiasi altro evento pericoloso per la nostra dieta. Il rinfresco di natale dell’ufficio, l’inaugurazione della mostra con buffet, la festa dei bambini ecc.

Pre-vedere è meglio che sgarrare! 😉

Non ho fame. [Preghiera]

no fame

Da ripetere a voce alta, anche provando diverse interpretazioni, almeno una volta al giorno, scegliendo fra quelle annotate qui sotto le preferite.
La ripetizione serve a convincere la propria parte inconscia a fare proprie queste affermazioni. 

Non ho fame.

No, proprio non mi va nulla.

Ho un calo dell’appetito.

Nah… sento lo stomaco già pieno.

Basta, non mi entra più neanche uno spillo.

Adesso non mi va di mangiare.

Non vedo nulla che mi stuzzichi.

Non ho appetito.

Ho già mangiato.

Magari solo un caffè.

Grazie, solo un bel bicchiere d’acqua fresca.

Forse più tardi.

Sto bene così.

Non mi piace.

Ho già fatto colazione.

Ho appena fatto merenda.

No, grazie mille. Comunque no, grazie.